ANNI "20/30"

La Maceratese nasce nel 1922 a seguito della fusione di quattro squadre cittadine che, fino a quel momento, avevano dominato il panorama calcistico locale; i primi anni di vita del sodalizio azzurro, primo colore della squadra, poi cambiato in bianco rosso in omaggio al vessillo comunale, sono in chiaro scuro dal punto di vista sportivo, con partecipazioni prevalenti nei campionati regionali, e sicuramente difficili dal punto di vista finanziario.

In quegli anni difatti la Maceratese attraversa più di una traversia economica che la spinge nel 1926 quasi alla chiusura e alla cessazione di attività, ma l'abilità diplomatica del presidente Canestrai porterà sempre ad uno sbocco felice ed indolore delle ricorrenti crisi. Alla riforma dei campionati, istituiti su base nazionale, dal 1929/30, la Maceratese si presenta in regola e viene ammessa al campionato di 1°divisione conseguendo una buona posizione in classifica.

Ancora 1° divisione nei campionati a seguire, contrassegnati dai derbies all'ultimo sangue con l'Anconitana (l'odierna Ancona), fino alla prima promozione in serie C per il campionato 1936/37. In questa stagione la Maceratese si classifica 8°, piazzamento poi riconfermato anche nella successiva stagione 1937/38. Dal campionato 1938/39 si inizia a parlare di grande Maceratese: la squadra allestita dal presidente, Avv. Filippo Antonelli Incalzi è un vero e proprio rullo compressore, vince partite su partite ed alla fine del torne o è prima assoluta totalizzando 40 punti sui 48 a disposizione, distanziando la seconda classificata, il Civitavecchia, di ben 7 punti.

Purtroppo però le finali nazionali per la promozione in serie B non sono altrettanto felici: in seguito ad una sconfitta al "Littoriale" di Bologna con la compagine emiliana del Molinella, la serie B sfuma definitivamente. Come però spesso accade, le grandi delusioni sono terreno fertile per le successive grandi rivincite.

Torneo Velox 2016

torneo-velox-risultati-laterale

Classifica Lega Pro
Squadra
Giocate Punti
1 Venezia 28 61
2 Parma 28 56
3 Padova 28 53
4 Reggiana 28 51
5 Pordenone 28 48
6 Gubbio 28 44
7 Sambenedettese 28 41
8 FeralpiSalò 28 41
9 Bassano V. 28 40
10 AlbinoLeffe 28 37
11 Santarcangelo 28 36
12 Maceratese 28 33
13 Sudtirol 28 32
14 Forlì 28 30
15 Mantova 28 29
16 Modena 28 29
17 Lumezzane 28 24
18 Teramo 28 24
19 Ancona 28 24
20 Fano A. J. 28 23